Enrico Serafino – Canale – Barolo/Alta Langa

IOBEVOTANTO - Enrico Serafino - Canale - Barolo/Alta Langa

Enrico Serafino – Canale – Barolo/Alta Langa

La storia di Enrico Serafino è complessa, ma va analizzata con cura per non perdere preziosi dettagli.

Salto indietro al 1878, quando Enrico Serafino in persona fonda la cantina a Canale. Enrico ha 24 anni e la sua famiglia è proprietaria di un pastificio a Romano Canavese, ma l’atto di volontà costitutivo della realtà vitivinicola è legato all’affetto per il Roero, con l’aggiunta di vini di origine langarola, oltre al Metodo Classico, tra i primi in Italia.

Nel 1882 viene aperta la tratta ferroviaria Torino-Genova con connessione a Canale: i vini di Enrico Serafino possono raggiungere il porto marittimo, importante snodo commerciale per raggiungere poi tutto il mondo. Non è un caso che tante compagnie vitivinicole abbiano avuto una sede a Genova. Enrico Serafino diventa Provveditore del Duca di Genova due anni dopo. La commercializzazione internazionale arriva a compimento nel 1897, facendo di Enrico Serafino una delle prime cantine italiane a esportate in tutto il globo.

IOBEVOTANTO - Enrico Serafino - Canale - Barolo/Alta Langa

La strada della cantina prosegue tra premi internazionali e una reputazione solida, fino alla morte di Enrico nel 1918, lasciando il timone nelle mani dei figli. Da sottolineare l’impegno profuso nella creazione di varie declinazioni di Metodo Classico, oltre al cosiddetto Grand Dessert della belle Epoque, ovvero Erbaluce di Caluso passito.

Nel 1970 Enrico Serafino riceve la deroga a produrre Barolo e Barbaresco: la sede di vinificazione è fuori dal territorio circoscritto dalle DOC, ma per diritto storico acquisito la Cantina può continuare a vinificare questi due pregiati vini.

La famiglia Barbero acquista la cantina nel 1989, creando anche i presupposti per ciò che diventerà più tardi l’Alta Langa, ovvero lo spumante Metodo Classico di questa zona del Piemonte, con un disciplinare esigente. Il Consorzio nasce nel 1994 ed Enrico Serafino è tra i primi membri. Nel 1999 nasce la prima bottiglia con questa Denominazione.

IOBEVOTANTO - Enrico Serafino - Canale - Barolo/Alta Langa

Nel 2003 la Cantina viene acquisita dal Gruppo Campari, un elemento che se da una parte permette alla cantina di effettuare importanti investimenti, dall’altro non permette la centralità della Cantina nei bilanci del gruppo, diramato in tutto il mondo.

Il secondo importante atto di volontà si ha nel 2015, quando la famiglia Krause acquisisce la Cantina ponendo a capo Nico Conta. Potrei scrivere un articolo soltanto per delineare un uomo che stimo, un ragazzo piemontese che è stato capace di dare un seguito alle volontà originarie della cantina grazie a una visione centrata sulla qualità, sul lavoro quotidiano e su un netto cambio di rotta nella filosofia aziendale.

Da qui nascono le nuove declinazioni di Barolo e di Alta Langa, si segue il progetto Picotener e si dà risalto ai classici del Piemonte, il Roero Oesio e la Barbera San Defendente, senza dimenticare il Gavi di Gavi Grifo. L’Alta Langa ha una gamma solida composta da Oudeis, Oudeis Rosé, Propago, Zero de Saignée Riserva, Zero Riserva e lo Zero140, con un affinamento di 140 mesi. Enrico Serafino può contare su 56 parcelle differenti di vigneto atte ad Alta Langa, oltre al 20% dei vigneti sperimentali del Consorzio Alta Langa.

IOBEVOTANTO - Enrico Serafino - Canale - Barolo/Alta Langa

Enrico Serafino srl
Corso Asti 5, Canale (Cuneo)
www.enricoserafino.it
info@enricoserafino.it


Vini degustati dell’azienda Enrico Serafino:

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.