PAOLO MONTI LANGHE BIANCO L’AURA 2010

PAOLO MONTI LANGHE BIANCO L'AURA 2010

PAOLO MONTI LANGHE BIANCO L’AURA 2010

Monti è un nome che è entrato di diritto tra le aziende che seguo con grande attenzione in virtù di questo vino: Paolo Monti ha iniziato la sua storia a Monforte d’Alba nel 1996 e in pochi anni si è affermato come produttore eccellente e visionario. Oltre a Barbera, Nebbiolo e Barolo, Paolo si è concentrato anche su uve non prettamente piemontesi, Riesling e Merlot, andando a creare blend peculiari. Grazie al buon amico @maurisso, titolare dell’enoteca torinese Parlapà di Torino, vado ad assaggiare il bianco L’AURA, annata 2010: blend di Chardonnay e Riesling: lo Chardonnay fermenta e affina in legno per cinque mesi, mentre il Riesling rimane in acciaio prima del blend finale.

Uno splendido colore oro, segno del tempo passato, introduce al naso. Ampiezza considerevole, dalla frutta gialla alla frutta secca alle spezie, con echi di terra e minerali. Pesca, albicocca, cedro, melone giallo, confettura di albicocca, poi pepe bianco, cocco e baccello di vaniglia. Frutta con guscio, nocciola.

Imbocco fresco, per virare poi su un palato di grande corrispondenza con il naso. Qui la parte fruttata è meno importante, favorendo le spezie e le note sapide e minerali. Albicocca, echi di vaniglia, pepe bianco e seltz. 

Lungo, pepe bianco, scorza di limone, spezie complesse e infinite.

Bianco spettacolare, l’anima internazionale si sposa alla perfezione con il terroir. Gli anni in vetro consentono una grande ampiezza supportata dalla precisione delle note riscontrate. Da avere. Migliora considerevolmente sopra i 10 gradi.

IBT 93/100

Lascia un commento