Ardbeg Uigeadail (OB, 2003, 54,2%)

ardbeg uigeadail 2003Naso: crema al limone nettissima, torba, quasi latticini, molto costiero, pepe nero, caminetto, legno bruciato, pelle che diventa bacon, fienile, ampio e profumato, note compatte di sottobosco quasi muschio, il costiero scema dopo qualche minuto e si torna nell’entroterra, legno e tabacco in quantità insieme ad una splendida torba, olio d’oliva. Con acqua ricorda le erbe aromatiche di Jagermeinster e di qualche amaro nazionale, poi ancora incenso, finocchio e bergamotto.

Gusto: dolce e gentile, si apre la torba fumosa, acidulo, molto delicato ma presente, tabacco, dolcezza non esattamente sherried ma comunque avvertibile.

Finale: torba legnosa, pepe e spezie, tabacco e bacon

Commento: il primo Uigeadail, un bel capostipite per una serie che promette e mantiene ancora molto, vedi 2013 e 2012. Siamo lì, il whisky è diverso ma è costante la qualità, non c’è bisogno di tanta pubblicità quando si è di fronte ad un prodotto solido ed inattaccabile. Un ottimo scotch, grazie Ardbeg. Un grande grazie a quell’altro matto di Giuseppe de Il Bevitore Raffinato per l’abbondante sample!

Valutazione: 90

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.