CLAUDIO ALARIO NEBBIOLO D’ALBA CASCINOTTO 2018

CLAUDIO ALARIO NEBBIOLO D’ALBA CASCINOTTO 2018

Nuova annata per questo Nebbiolo d’Alba, Cascinotto, di casa Claudio Alario: Claudio, Matteo Alario e Francesco sono volti noti tra le mie pagine e mi auguro di avere l’occasione di tornare in Cantina. L’ultima visita risale ormai a Settembre 2020 e ho portato a casa questa bottiglia: impossibile resistere. La Cantina produce sette vini da sette vigne differenti, questo non è un Barolo declassato ma un vino preciso, con 18 mesi di barrique a suggellare il grande lavoro in vigna necessario per fare grandi vini.

Ampio, si apre su una netta nota di ciliegia che poi va a colorarsi di sfumature, fragola e amarena. Note ematiche seguite da tracce speziate. Terra, cacao amaro, funghi secchi. Tocchi animali, rustici, aderenti alla cantina. La fragola mette la freccia e sorpassa tutti. Menta dopo adeguata ossigenazione.

Intenso ma leggiadro, qui la frutta è più sapida che fresca, echi minerali, poi ciliegia e amarena. Il tannino parte in sordina ma giunge implacabile. Note di cacao amaro, terra e spezie.

Lungo, intenso, tannico e fresco, con una peculiare sapidità a contraddistinguersi. Fragola, ciliegia, arancia amara.

Ho bevuto molto di questa cantina, una famiglia che posso considerare di Amici, e non voglio far altro che elogiare il lavoro quotidiano delle due generazioni di Alario che mi onoro di conoscere. Bevetene tutti.

IBT 91

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.