Kees It’s a Blond

kees-its-a-blond

Did you have your blond today? Questo ci dice la bottiglia, andando a sottolineare la canonicità dello stile, una chiara belga tranquilla e senza ingredienti strani. Kees Bubberman nel 2014 decide di aprire il proprio birrificio dopo anni di home-brewing e, credo, beer firm, andando a coronare il proprio sogno. Il sito riporta la visione di Kees, birre piacevoli, luppolate e di buon carattere. Di fianco alla linea base fanno capolino birre stagionali più particolari, spesso con l’utilizzo di botti. Oggi Kees è un volto noto nel panorama mondiale.
Questa It’s a Blond si basa su luppoli Citra e Summit e su malti Munchener e Caramel. Adesso verso, poi scrivo.

Scadenza: 12/2019
Lotto: 17.98
ABV: 6%

Aspetto: schiuma bianca, grana media di buona persistenza; colore ambrato con riflessi rossi.

kees-its-a-blond

Naso: abbondanti note di miele millefiori seguite da prato falciato e camomilla. Sentori di stallatico ben uniti al resto; fave di cacao e pepe bianco. Foglie di tè nero. Un naso di buone complessità e personalità.

Palato: intensità sopra la media, ricalca molte note già ravvisate al naso. Miele millefiori, spezie che crescono col tempo, punte zuccherine di piccoli frutti rossi. Carbonazione bassa, alcol non pervenuto. Leggero amaro verso il finale.

Finale: di persistenza media, note speziate, miele millefiori, leggero amaricante, noce, tè nero.

Commento: una blond peculiare, vicina a qualche dubbel. L’intensità è di buon livello, il sorso è rotondo, così come tante note sono presenti. Non mi è parsa una session, merita tempo da dedicarci.

Valutazione: 7/10

Lascia un commento