Scallywag a confronto

Scallywag Small Batch (Douglas Laing, 2015, 46%)

Douglas-Laing-ScallywagNaso: malto caldo, cereali, biscotti ai cereali, frutta rossa e gialla casalinga. Un malto molto semplice e poco sfaccettato. Pepe bianco. Miele e vaniglia. Miele millefiori. Estremamente annusabile.

Gusto: coerente con il naso, sembra comunque più alcolico del previsto. Solido e compatto, frutta rossa, spezie, pepe nero e paprika. Frutta gialla, al limite con gli agrumi ma comunque zuccherini. Biscotti ai cereali e pane.

Finale: pepe nero, frutta rossa e gialla, spezie, camomilla.

Commento: meglio in bocca che al naso. Fin qui ci siamo. Il naso è abbastanza monodimensionale mentre al palato si scatena ed emergono varie note interessanti. Media aritmetica delle due parti. Finale consistente.

Valutazione: 82

Scallywag Cask Strength (Douglas Laing, 2015, 53,6%)

vatted_sca2Naso: rispetto al 46% qui abbiamo meno malto e più alcol, ovviamente. Frutta rossa e gialla, poi qualcosa di speziato, note di pepe nero e bianco. Fiori di campo, erba appena tagliata. Le spezie si “complicano” dopo un po’ con l’aggiunta di cannella e cardamomo.

Gusto: anche qui una bella “botta” rispetto al naso. Abbiamo tante spezie, poi vaniglia, cioccolato al latte, pepe nero, un palato rotondo ed avvolgente. Come spezie sicuramente il pepe nero e la cannella, ma anche pepe bianco. Cacao zuccherato, miele d’acacia. Caramello e vaniglia, zucchero bruciacchiato.

Finale: spezie, cacao, frutta rossa, cereali.

Commento: più complesso del 46% e sicuramente più interessante, meno giovanile e più intenso in ogni componente. Un malto che può piacere a tutti, grandi e piccini.

Valutazione: 85

Un pensiero riguardo “Scallywag a confronto

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.