Lagavulin 1997 Distillers Edition (OB, 2013, 43%)

lagavulin DE 1997/2013

Naso: non posso parlare di questo scotch senza fare un paragone diretto con l’imbottigliamento dell’anno precedente. Questo 1997/2013 ha un naso più marcatamente sherried, mi sembra più modificato dalla botte rispetto al 16 anni classico. Lo sherry vira su note dolciastre, quindi caramello, toffee, zucchero di canna, frutti rossi (fragoline di bosco). La componente più marcatamente Lagavulin sembra sopita, la torba c’è ed anche in maniera evidente ma serve a dare spessore ad un naso che, sottolineo, è meno vicino allo spirito Lagavulin. Non che questo sia un demerito, sia ben chiaro, soprattutto per chi, come me, apprezza questo genere di whisky. Dopo qualche tempo emerge una nota di funghi essiccati consistente.

Gusto: qui emerge il carattere del distillato Lagavulin, solido e corposo, intensamente torbato, fumoso, bacon, cuoio, pepe nero in gran quantità ed un pochino di sale.

Finale: torba, benzina, legna ed una punta di sale. Poi bacon.

Commento: un ottimo daily dram. Mi è sembrato un po’ più nervosetto del 1996/2012 e più sherried (soprattutto al naso). Si avvicina maggiormente a qualche Port Ellen tra quelli che ho assaggiato, soprattutto dopo qualche minuto nel bicchiere.

Valutazione: 86

Lascia un commento