Islay Storm (UD, 2010, 40%)

islay storm

Naso: pungente e alcolico, fumo torba, mentolo,  liquirizia molto presente, iodio, cera, legno bruciato.

Corpo: abbastanza piatto, giovane età evidente e ben poco, sale e liquirizia sopra a tutto il resto, emerge un po di zuccherino ma molto blando.

Finale: breve, permane la liquirizia che ci fa dire “Laphroaig” ma ha anche qualche caratteristica di un Caol Ila qualsiasi.

Commento: malto abbastanza interessante e didattico, in realtà non è una gran cosa ma è un buon biglietto da visita per profani al grido di “ti presento Islay”. Niente di più, niente di meno.

Valutazione: 80

Lascia un commento