FATTORIA DI PETROGNANO CHIANTI SUPERIORE MEME 2019

FATTORIA DI PETROGNANO CHIANTI SUPERIORE MEME 2019

Finalmente torno in Toscana con un bel Chianti, il MEME 2019 di Fattoria di Petrognano, cantina di proprietà dell’amico Emanuele Pellegrini_ con l’enologa Monica Rossetti a gestire le operazioni. Conosco Emanuele da tanti anni, la sua occupazione principale è la distribuzione con Pellegrini, altra grande azienda del settore vitivinicolo. Vederlo alle prese con il suo vino, suo a tutti gli effetti, è di sicuro un gran risultato. La Cantina si trova a Montelupo Fiorentino, la proprietà conta 85 ettari di cui solo 25 a vigneto, con la conduzione attenta e rispettosa che tutti dovrebbero avere per preservare al meglio ciò che la natura ha donato all’uomo. Uvaggio Sangiovese 100%, eliminando la percentuale di Canaiolo presente nelle annate precedenti. Lasciamo parlare il calice, con un bel rubino ad accoglierci.

La prima netta sensazione è la fragola, seguita da mora e ciliegia. Sottobosco fitto di frutta a bacca rossa, leggeri sentori ematici. Profumato di fiori rossi, rosa e viola. Un filo di cacao e una discreta sezione erbacea, di macchia mediterranea.

Il palato ribadisce il naso, con l’ovvia aggiunta di freschezza e un tannino ben strutturato. Frutta rossa fresca, ciliegia e amarena, poi spezie e sapidità citrica. Echi terrosi, ma sono proprio suggestioni minime.

Lungo e fresco, ancora frutta rossa e agrumi. Cenni sapidi prima di lasciare spazio al tannino.

Una buona espressione, estrazione corretta per mantenere vivo il frutto e procedere nel solco della tradizione che vuole questa uva leggiadra ed espressiva. Naso ampio, suadente e seducente. Bravi! Occhio alla temperatura di servizio: non andrei sopra i 18 gradi.

IBT 89

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.