RENATO RATTI BAROLO MARCENASCO 2012

RENATO RATTI BAROLO MARCENASCO 2012

Cosa possiamo aggiungere su Renato Ratti che non si sappia già? Parliamo piuttosto dell’annata 2012, annata che fortunatamente non ha risentito della maledizione del 2 dopo la media 1992 e la bruttina 2002. L’inverno è stato freddo e con molta neve, prima di un aprile turbolento in termini di precipitazioni e pure qualche grandinata estiva a minare la sanità dell’uva. La quantità è stata minore rispetto alla media, mentre la qualità è stata buona, supportata anche da questo alternarsi di momenti climatici differenti. Un’annata da attendere un po’, e infatti vado a verificare con uno dei Barolo più noti, il Marcenasco.

Intenso e ampio, con una splendida fragola croccante a introdurre un bouquet ampio. Frutta rossa e frutti di bosco, con le spezie ed echi vegetali a fare capolino. Tè verde e paprika affumicata.

Buona corrispondenza con il naso, qui la struttura è fresca, la frutta ha una discreta complessità, il tutto su uno sfondo speziato e di frutta con guscio.

Lungo e fresco, tannino ancora ampio, frutta rossa di buona struttura.

Ottimo e ancora con capacità di proseguire nell’affinamento, con una sapidità interessante. Persistenza esemplare, elegante e intenso.

IBT 93

Un pensiero riguardo “RENATO RATTI BAROLO MARCENASCO 2012

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.