L’ASTEMIA PENTITA LANGHE NEBBIOLO 2017

L’ASTEMIA PENTITA LANGHE NEBBIOLO 2017

L’ASTEMIA PENTITA LANGHE NEBBIOLO 2017

Prima recensione da parte mia per una delle cantine impossibili da non notare nelle Langhe del Barolo, sia per l’estetica delle bottiglie sia per via dell’architettura della cantina stessa, alle pendici dei Cannubi, ovvero Astemia Pentita. Sandra Vezza è proprietaria della cantina e anche del marchio di design Gufram, andando a veicolare le sue passioni nella gestione (non solo estetica) della cantina. Assaggio questo Langhe Nebbiolo figlio dell’annata 2017, 12 mesi di tonneaux e la sua bella etichetta blu.

Abbondanti note fruttate di fragola e frutti di bosco, fino ad arrivare alla confettura di fragola. Echi vegetali e un tocco ematico a dare segni di mineralità. A concludere calde note di fiori rossi.

Sapido, tannino morbido che accompagna la frutta rossa, ancora fragola anche in confettura. Discreta speziatura e intensità adeguata.

Lungo, morbido su note fresche di frutta rossa, spezie ed echi balsamici.

Nebbiolo giovane con una discreta complessità, facilità di beva piuttosto elevata per un vino davvero gradevole e ben fatto. Ne risulta un vino da poter abbinare con semplicità a tante preparazioni.

IBT 88

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.