DIEGO PRESSENDA LETIZIA

DIEGO PRESSENDA LETIZIA

DIEGO PRESSENDA LETIZIA

La bolla ci sta sempre, si dice. Non posso di certo non essere d’accordo, soprattutto se si tratta di un Metodo Classico unico, figlio di un’azienda giovane e promettente in una delle mie zone preferite, Monforte d’Alba e le Langhe. Sono da Diego Pressenda Vini per una lunga degustazione e si comincia con questo LETIZIA, pas dosé di uve Dolcetto e Riesling, una vera rarità. La famiglia Pressenda produce questo vino dal 2012, l’affinamento sui lieviti è di circa un anno: bolla vivace e invitante.

Fragrante di crosta di pane e lievito, note floreali di gelsomino e leggere spezie come pepe bianco e zafferano. Frutta gialla ed echi di agrumi.

Molto intenso, note vinose e di agrumi di bella compattezza. Sapido, la bolla è fine e persistente. Note minerali speziate. Vivace.

Lungo e sapido, buone spezie complesse e note agrumate. Appagante.

Il vitigno si avverte al palato, andando a connotare un buon vino, ben fatto e complessivamente appagante. Ancora molto giovane vivace. Ideale come aperitivo rinfrescante. Bravi.

IBT 88

Ho scritto un libro sul Barolo consultabile qui.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.