POL ROGER RESERVE BRUT

POL ROGER RESERVE BRUT

Ogni tanto capita: serata tra amici con qualche bottiglia🥂, si parla di vino o forse è il vino che parla. E’ il momento di andare verso casa, quando qualcuno dice: “dai, un ultimo bicchiere🍷”. Come per magia, il padrone di casa scompare un attimo e torna con una bottiglia importante😎, di quelle da tenere per le occasioni, non certo per un giovedì sera qualunque. Ma forse è la bottiglia a creare l’occasione e quindi: perchè no? Apriamo uno champagne.🍾
Pol Roger è un nome noto: quasi 90 ettari di vigne, qualche centinaio di migliaia di bottiglie in giro, il legame con Winston Churchill🗝️ e la casa reale🤴 inglese🇬🇧. Il Réserve Brut è il prodotto base, affiancato da Extra Brut e Demi Sec prima di salire verso i vintage e la cuvée dedicata a Churchill. Pinot Noir, Pinot Meunier e Chardonnay, 36 mesi⏳ sui lieviti e un altro anno in cantina. Pol Roger persegue il remuage a mano. Estetica della bottiglia splendida😎. Beviamo.

👃Al naso attacco speziato, pepe bianco e lievito, poi pesca bianca🍑, fave di cacao. Il sentore di lievito evolve sul pane🍞, poi echi minerali, ostrica e sale.

👄Bolla di media entità, seltz e pepe bianco, intensità alta e piacevole. Agrumi, lime e succo di limone🍋, confettura di arancia🍊. Confetto, note zuccherine fruttate; ottima complessità.

🏁Finale speziato, pepe bianco, scorza di arancia🍊, buona persistenza.

📝Vino di grande concretezza, un signore con una facilità di approccio invidiabile. Ottimo. Mi ha ricordato Roger Sterling di Mad Men: geniale, sornione, carismatico.

🤓IBT 90/100🤓

POL ROGER RESERVE BRUT

Lascia un commento